San Gregorio Matese: Benedizione delle Frittate di Pasqua a San Gregorio Matese

01 luglio 2010

Benedizione delle Frittate di Pasqua a San Gregorio Matese

Tra le innumerevoli pietanze che si preparano durante il periodo di Pasqua a San Gregorio Matese, sono sicuramente da annoverare le Frittate di Pasqua, una tradizione culinaria che risale sin dall'antichità e che vede come ingrediente principale le interiora di agnello.

La frittata di Pasqua si compone di almeno 20 uova (ma c'è chi arriva addirittura a 100) e deve essere necessariamente cotta in padella. Questa viene preparata il sabato antecedente alla Pasqua per essere mangiata in famiglia il giorno della Resurrezione di Cristo.


La frittata di Pasqua viene preparata al fine di tramandare negli anni l'usanza della Benedizione delle Frittate di Pasqua ideata dal parroco del Paese, Monsignor Marcello Caravella che, ogni domenica di Pasqua alle ore 12, riunisce la popolazione di San Gregorio Matese per benedire le frittate. In questo incontro inoltre, i fedeli hanno l'opportunità di portare a casa dell'acqua benedetta con la quale poi, il componente più anziano della famiglia, durante il pranzo pasquale, dovrà cospargere i familiari benedicendoli.


La tradizione della benedizione delle frittate a San Gregorio Matese è un'usanza che viene tramandata di generazione in generazione già da numerosi anni, tanto che l'appuntamento delle ore 12 del giorno di Pasqua è un incontro fisso al quale prende parte un numero sempre cospicuo di fedeli.


Nessun commento:

Posta un commento